Briciole

Ti trovi qui:Home/Dicono di noi/Il saluto di Carlo Quagliaro
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il saluto di Carlo Quagliaro, Assessore alla Cultura di Fagagna  Villa Orgnani Deciani  Villalta di Fagagna, 14 settembre 2013

QuagliaroDurante un pomeriggio dove scorrevano piacevolmente entusiasmo, note e parole (erano  i saggi della scuola), mi sono ritrovato ad ascoltare un grido di dolore, forte, triste, sanciva la chiusura del sipario su trent’anni di vitale e proficuo insegnamento musicale da parte della scuola “Amici della Musica”.

Tornano subito in mente tante soddisfazioni, un mare di applausi, presumo anche tante preoccupazioni e... un grande dolore, un enorme lavoro che ha sfornato, preparato, educato alla vita tante e tante centinaia forse migliaia di nostri ragazzi.

Di quel pomeriggio, ricordo che non riuscivo a comprendere il fatto di come si possa decidere volutamente di interrompere un percorso così lungo e così probo di iniziative di valore e di valori utili ed indispensabili per la crescita di una comunità.  

Ricordo che durante questo lamento non riuscivo a tenere a freno il mio pensiero che rincorreva ogni soluzione possibile per evitare quello che stavo giudicando un vero delitto

Per esperienza mai avrei pensato che certe cose si sbloccassero di colpo, forse è un segno del destino e ringrazio chi si è adoperato perché questo accada, ringrazio la proprietà di questa bella villa ottocentesca che ha permesso di trovarci qui oggi.   

In qualità di assessore alla Cultura ma soprattutto come cittadino di Fagagna, provo un grande piacere per quello che sta accadendo e lo voglio esprimere pubblicamente.

Intravedo le opportunità di costruire un percorso culturale assieme a tante altre forze del territorio, perché guardare solo al proprio campanile, oltre al continuo sforzo di guardare all’insù, non permette di guardare di fronte o di lato e questo  non contribuisce certo a migliorare una comunità, quando tutti remano nella stessa direzione, si vede, le cose riescono meglio, c’è soddisfazione comune, si cresce.

A tal proposito  voglio ringraziare anticipatamente voi “amici della musica” per come avete voluto e saputo entrare nella nostra comunità in punta di piedi, preoccupandovi in prima persona di non creare alcun tipo di problema nei confronti di altre realtà territoriali, grazie per i progetti e le intenzioni di collaborazione future che avete già espresso, grazie per il notevole e impressionante sforzo fatto per tornare a rendere bello e vivo questo luogo.

Per me cittadino di Villalta, sin da bambino il muro di Villa Orgnani è sempre stato altissimo e invalicabile, la storia ci insegna che per nostra fortuna i muri non sono eterni, per noi oggi cade un importante muro nel cuore del paese, mi auguro che ogni cittadino se ne accorga ed incominci a frequentare questo luogo senza timore.

Amici della musica, auguro a tutti voi un buon lavoro e vi porgo un sincero benvenuto nel Comune di Fagagna.

Carlo Quagliaro

Letto 16208 volte Ultima modifica il Sabato, 06 Settembre 2014 13:40